DNV GL

ISO 45001 FAQ. Le principali differenze tra DIS 1 e DIS 2

Condividi:
Stampa:
Man in laboratory
Rispetto alla prima bozza (Draft ISO/DIS 45001.1) la seconda versione ha visto importanti cambiamenti, ben 18, racchiusi ed elencati in questa pagina.

Le principali novità nei requisiti della ISO 45001 DIS 2 rispetto al DIS 1:

  1. Lo standard è ora allineato, dove possible, alla numerazione delle sezioni e ai requisiti della ISO 14001:2015

  2. Definizione 3.3 – la definizione di “lavoratori” è aggiornata. È stato chiarito che l’organizzazione controlla il lavoro svolto e non il lavoratore in sé

  3. Definizione 3.6 – Il luogo di lavoro include una nuova informazione addizionale (note to entry) per l’utilizzo corretto della terminologia

  4. Definizione 3.9 – “Requisiti legali e altri requisiti” è aggiornata. Il termine viene utilizzato sistematicamente nel DIS2

  5. Definizione 3.20 – Il concetto di Rischio è cambiato. È stata aggiunta l’informazione addizionale n° 5 e ora per “rischi e opportunità” si intendono sia i rischi e le opportunità legate alla Salute e Sicurezza dei Lavoratori che altri rischi e opportunità legati al Sistema di Gestione

  6. I termini Consultazione e Partecipazione sono usati in modo separato e le loro definizioni ai punti 3.4 e 3.5 sono state aggiornate

  7. Il termine “Accountability” non è più usato nel documento (5.3)

  8. Integrazione: i lavoratori devono essere competenti per identificare i pericoli (7.2)

  9. Integrazione: i lavoratori devono essere consapevoli che devono evitare qualsiasi situazione in cui ci siano seri ed imminenti pericoli per la loro vita e salute (7.3)

  10. Capitolo 7.4 Comunicazione, è stato completamente rivisto e allineato alla ISO 14001

  11. La numerazione delle sezioni nel capitolo 8 è stata rivista completamente

  12. Il termine “Gerachia dei controlli” è ancora utilizzato, ma in altre parti del documento è utilizzata la frase “Eliminare i pericoli e ridurre i rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori” (8.1.2)

  13. È stata eliminata la limitazione dei processi in outsourcing da controllare (quelli che interessano il sistema di gestione OHAS). Ora tutti i processi in outsourcing devono essere controllati

  14. È stato eliminato il requisito relativo all’identificazione e controllo dei rischi delle attività degli appaltatori (8.1.6)

  15. È stata rivista la numerazione delle sezioni dei capitoli 9 e 10

  16. Integrazione: Prima di intraprendere azioni basate sui risultati di indagini relative agli incidenti e all’analisi delle Non Conformità, devono essere valutati i rischi salute e sicurezza (10.2)

  17. È stato eliminato il capitolo 10.2.2 “Processo di miglioramento continuo” del DIS 1

  18. L’allegato A è stato rivisto e aggiornato in rispetto al DIS 2