DNV GL

Da OHSAS 18001 a ISO 45001: le priorità

Contattaci

Condividi:
Stampa:
Workers outside skyscraper
Sulla base dei nostri audit OHSAS 18001 effettuati da gennaio 2016 a ottobre 2017, abbiamo fatto una breve analisi per capire qual è il tallone d’Achille nei sistemi di gestione della sicurezza e dare delle indicazioni. Ecco alcuni punti nevralgici da affrontare, lavorando con la ISO 45001.

Abbiamo utilizzato il nostro strumento di benchmarking delle prestazioni, Lumina TM, per estrarre i dati emersi dalle verifiche/audit OHSAS 18001 durante questi 22 mesi, in modo da capire quali sono le aree che le aziende dovrebbero tenere in maggiore considerazione, lavorando alla migrazione verso la ISO 45001.

Vantaggi di un nuovo standard

OHSAS 18001 è da molti anni lo standard volontario del sistema di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro (OH & S) riconosciuto a livello internazionale. È utilizzato da migliaia di organizzazioni in oltre 130 paesi.  La ISO 45001 utilizza la “High level structure” (HLS), che garantisce una maggiore compatibilità con gli altri standard ISO per i sistemi di gestione. Sostituirà lo standard OHSAS 18001, che verrà ritirato. È stato concordato un periodo di tre anni per la migrazione degli attuali certificati OHSAS. La decisione di ISO di sviluppare uno standard di sistema di gestione Salute e Sicurezza è stata accolta con favore perché aumenterà ulteriormente il riconoscimento internazionale e l'adozione globale dello standard. Inoltre, assicura maggiore coerenza e un più ampio coinvolgimento delle parti interessate nel processo di revisione.

Le organizzazioni dovranno prepararsi e adattarsi ai nuovi requisiti prima di migrare con successo da OHSAS 18001 a ISO 45001. Come input per questa preparazione, abbiamo analizzato i dati statistici degli audit effettuati presso i nostri clienti, usando Lumina, per trovare le aree di attenzione. Abbiamo riscontrato che tra le aree di azione che presentano i rilievi gravi ci sono il controllo operativo, la valutazione del rischio e i requisiti legali. Anche la capacità di fare fronte alle emergenze si posiziona in cima alla lista.

Classificazione dei rilievi

Le statistiche si basano sui rilievi degli audit. Ai fini di questa analisi, facciamo una distinzione tra "tutti i rilievi" (tabella 1) e “rilievi gravi" (tabella 2).  I rilievi gravi comprendono ciò che in termini di audit chiamiamo “non conformità maggiori e minori”, mentre "tutti i rilievi" includono anche osservazioni e opportunità di miglioramento.  Di seguito le definizioni per comprendere le categorie dei rilievi
  • Non conformità maggiore: una non conformità che influisce sulla capacità del sistema di gestione di raggiungere i risultati previsti.
  • Non conformità minore: una non conformità che non influisce sulla capacità del sistema di gestione di raggiungere i risultati attesi.
  • Osservazione: un'osservazione non è una non conformità, ma qualcosa che potrebbe portare a una non conformità se non corretta tempestivamente; oppure fotografa una condizione esistente ma priva di sufficienti prove a supporto per verificare che costituisca una non conformità.
  • Opportunità di miglioramento: un'area e /o processo dell'organizzazione che soddisfa il requisito minimo dello standard, ma che potrebbe essere migliorato.

I rilievi più gravi sono legati al controllo operativo

Quasi il 70% delle aziende nel corso degli audit ha avuto dei rilievi relativi al controllo operativo (Tabella 1). Più del 40% ha avuto rilievi gravi (Tabella 2). Il controllo operativo è fondamentale per garantire il benessere dei lavoratori e rappresenta una parte cruciale anche della ISO 45001. La ISO 45001 (capitolo 8) stabilisce i requisiti relativi al controllo operativo e alla pianificazione e copre varie misure di controllo necessarie per garantire che il sistema di gestione raggiunga gli obiettivi prefissati. Il capitolo comprende anche i controlli relativi agli appalti, che comprendono anche fornitori e processi in outsourcing.

Identificazione dei pericoli, valutazione dei rischi e controlli 

La seconda categoria di rilievi più frequenti sono stati quelli relativi all'identificazione del pericolo, alla valutazione del rischio e alla determinazione dei controlli. Più del 56% ha avuto rilievi in questo settore (Tabella 1), e quasi il 30% ha avuto rilievi gravi (Tabella 2). Ciò indica che molte aziende hanno bisogno di processi migliori per identificare, valutare e mitigare i rischi. L'attenzione al rischio è ulteriormente rafforzata nella norma ISO 45001, quindi le aziende devono far sì che in futuro quest'area di azione sia in cima all'agenda. Nella ISO 45001, le clausole pertinenti per quest'area si trovano nel capitolo 6.1. Oltre ai requisiti già esistenti, la ISO High Level Structure (HLS) introduce l'attenzione sulle opportunità, e non solo su pericoli e rischi.

Preparazione e capacità di risposta alle emergenze

La preparazione e capacità di risposta alle emergenze si sono classificate al terzo posto nel numero totale di rilievi (Tabella 1) e al 4° posto nei rilievi gravi (Tabella 2).  Il 45% ha avuto rilievi, mentre il 16,9% ha avuto rilievi gravi in questo settore. La capacità di prevenire ed essere preparati per incidenti prevalgono nella ISO 45001.

Informazioni sulle statistiche

Utilizzando il nostro strumento di benchmarking delle prestazioni, Lumina, abbiamo analizzato i dati di audit dei clienti DNV GL in tutto il mondo con un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro certificato OHSAS 18001, verificato da gennaio 2016 a ottobre 2017.

LuminaTM è un marchio registrato di DNV GL. Per saperne di più su LuminaTM, visita https://www.dnvgl.it/assurance/lumina/index.html

Top 10 accounts with findings
Tabella 1: Top 10 dei rilievi per numero di account
Top 10 accounts with severe findings
Tabella 2 : Top 10 dei rilievi gravi per numero di account