DNV GL

Transizione a ISO 22000:2018

Gestione della sicurezza alimentare

CONTATTACI

Serve aiuto per la transizione?

Contattaci
Condividi:
Stampa:
Sicurezza Alimentare ISO 22000
Inizia fin da ora a preparare la transizione da ISO 22000:2005 a ISO 22000:2018. Siamo in grado di supportarti in ogni fase del percorso.

La nuova versione della ISO 22000 è stata pubblicata il 19 giugno 2018. Con la nuova versione, la ISO 22000: 2005 verrà ritirata. Le aziende certificate secondo lo standard ISO 22000: 2005 dovranno aggiornare il loro certificato alla ISO 22000:2018 e la scadenza di transizione è prevista entro tre anni dalla data di rilascio della nuova norma (19 giugno 2021).

L'obiettivo della ISO 22000 è armonizzare i requisiti per la gestione della sicurezza alimentare a livello globale. Lo standard contribuisce a garantire la sicurezza alimentare lungo l'intera filiera alimentare, dal campo alla tavola. Lo standard non stabilisce criteri specifici per le performance di sicurezza alimentare, né è prescrittivo sulla progettazione di un sistema di gestione.

Principali cambiamenti della ISO 22000:2018

La ISO 22000:2018 adotta la struttura ad alto livello ISO (HLS), comune per tutti gli standard ISO. Poiché segue la stessa struttura di altri standard ISO ampiamente applicati, come ISO 9001 e ISO 14001, sarà più facile integrare il sistema di gestione per la sicurezza alimentare con gli altri sistemi di gestione.

Gli utenti che hanno familiarità con la ISO 22000: 2005 riconosceranno che la maggior parte dei requisiti della ISO 22000: 2005 viene mantenuta nella ISO 22000: 2018. Tuttavia, ci sono alcuni requisiti nuovi e modificati. Alcuni dei cambiamenti sono riconducibili all'HLS, ma in più ve ne sono altri specifici per la gestione della sicurezza alimentare.  Scopri di più sui cambiamenti principali.


Inizia la tua transizione

Ti raccomandiamo di iniziare a preparare la transizione il prima possibile e di pianificare in modo appropriato l'integrazione delle modifiche necessarie nel tuo sistema di gestione. Passaggi consigliati per la transizione:
  • Conoscere il contenuto e i requisiti della ISO 22000: 2018. Lo standard è disponibile per l'acquisto sul sito di ISO. Se conosci già bene la ISO 22000:2005, puoi concentrarti sui cambiamenti principali dei requisiti.
  • Assicurarsi che il personale interessato nella propria organizzazione sia preparato a comprendere i requisiti e i principali cambiamenti.
  • Identificare le lacune che devono essere colmate per soddisfare i nuovi requisiti e stabilire un piano di attuazione. Fai un piano per implementare le azioni necessarie e aggiorna il tuo sistema di gestione per soddisfare i nuovi requisiti.
  • Valutare l'efficacia dell'implementazione attraverso audit interni e definire ulteriori azioni laddove necessario.

I nostri auditor sono preparati e hanno una panoramica completa delle modifiche e di ciò che è necessario per la transizione dalla ISO 22000: 2005 alla ISO 22000: 2018. Siamo in grado di supportarti in tutte le fasi della transizione, in modo che tu possa iniziare a prepararti, valutare il tuo livello di preparazione e completare in modo efficiente tale passaggio.


In che modo DNV GL può supportare la transizione?

  • Seminari, webinar, e-learning, checklist di autovalutazione ecc. dove si impara a conoscere lo standard e si ottiene una panoramica di base del contenuto e delle modifiche principali rispetto alla ISO 22000:2005, sul processo di migrazione, ecc.
  • Corsi di formazione con esperti, in azienda o pubblici. L'obiettivo di questi corsi è fornire informazioni dettagliate sul contenuto e sui cambiamenti e sui passaggi necessari per la transizione. Questi sono corsi modulari in cui il livello di dettaglio può essere adattato alle tue esigenze.
  • Gap Assessment (workshop) in cui valutiamo il tuo sistema di gestione in base ai requisiti del nuovo standard e identifichiamo le lacune che devono essere colmate. Ciò fornirà indicazioni utili al tuo percorso di transizione per essere conforme al nuovo standard. Il livello di dettaglio di tale valutazione può essere adattato alle tue esigenze.
  • Audit di transizione e strumenti di benchmarking.