DNV GL

Perché certificare un sistema di gestione?

Condividi:
Stampa:
Certification by DNV GL
Tutte le imprese devono affrontare le sfide legate ai loro obiettivi di business, all’impegno nella qualità, all’evolversi della tecnologia e alle richieste dello sviluppo sostenibile. Un sistema di gestione efficiente e fatto su misura aiuta a trasformare queste pressioni in vantaggi competitivi per le imprese, all’interno del mercato globale.

Perché sviluppare un sistema di gestione? 
Di fronte alle molte sfide che devono affrontare, le aziende sviluppano processi e protocolli, stabiliscono regole e utilizzano strumenti, innanzi tutto tecnologici: tutto questo produce un sistema di gestione, all’interno del quale le aziende integrano i principi del loro business.  

Alcune imprese scelgono un approccio multilaterale, affrontando parallelamente, con un unico sistema di gestione, le istanze della qualità, dell’ambiente, della salute, della sicurezza. Tuttavia sono ancora molte le imprese che non sfruttano pienamente le opportunità che offre un sistema di gestione inteso come strumento per governare il cambiamento e per migliorare di continuo.  

Un sistema di gestione è efficace se aggiunge valore al business: le attività operative danno risultati migliori, sono più veloci e vantaggiose mano a mano che il sistema si sviluppa e matura. Inoltre, un sistema di gestione efficiente consente di individuare le aree critiche dell’azienda, da quelle più strategiche e delicate a quelle su cui è concentrata maggiormente l’attenzione degli stakeholder. I principali standard relativi ai sistemi di gestione pongono l’accento sul miglioramento continuo.  

Perché certificare il vostro sistema di gestione? 
Ci sono molte valide ragioni per avere un sistema di gestione certificato da un ente terzo accreditato. Le aziende decidono di accedere alla certificazione per avere un accesso privilegiato al mercato (“a ticket to trade”), oppure per essere conformi a specifici requisiti di legge o ancora per essere attrezzate di fronte alla globalizzazione, che richiede processi sempre più sofisticati e una contabilità sempre più precisa e trasparente. In tutti questi casi, l’azienda cerca un ente indipendente che attesti, attraverso un riconoscimento obiettivo, la conformità ai parametri di riferimento, che siano vincolanti o anche solo importanti per il settore ed il mercato in cui l’azienda si colloca.  

Le imprese più lungimiranti conoscono, a partire dal top management, il valore aggiunto che può dare la verifica da parte di un ente terzo indipendente e sanno di non potersi permettere incidenti dovuti alla mancanza di controllo: essi avrebbero un impatto negativo sulla reputazione, dal momento che l’opinione pubblica è molto più attenta e informata che in passato e riesce ad esercitare un controllo molto più diretto e serrato sull’operato delle imprese.  

Oggi nessuna impresa può considerarsi un soggetto a sé stante: in qualsiasi mercato si muova, essa interagisce con soggetti diversi, portatori di interessi collettivi e individuali, i cosiddetti stakeholder.

In questo scenario, comunicare la propriapolitica di gestione del rischio diventa determinante per l’impresa che vuole essere percepita come affidabile e trasparente e la certificazione del sistema di gestione conferisce a tale comunicazione autorevolezza e credibilità. Naturalmente, la scelta del partner giusto in tale percorso è fondamentale per confermare con i fatti l’impegno costante e poterlo comunicare in maniera credibile.  

In questa prospettiva, la certificazione del sistema di gestione va ben oltre la semplice conformità ai requisiti di legge. Considerare la certificazione in termini di gestione del rischio apre nuovi orizzonti, introduce nuove leve competitive più coerenti con uno sviluppo sostenibile e incrementa i vantaggi sul lungo periodo.

Scrivici Come possiamo aiutarti?