DNV GL

Next Generation Risk Based Certification - Cambia l'orizzonte

Condividi:
Stampa:
L’approccio The Next Generation of Risk Based Certification™ nella certificazione dei sistemi di gestione aiuterà i nostri clienti ad acquisire una prospettiva più ampia. Questa nuova modalità, migliorerà la capacità delle aziende di rispondere alle aspettative degli stakeholder e ai requisiti delle norme.

Noi di DNV GL siamo fortemente impegnati nell’aiutare i nostri clienti a rafforzare la propria  reputazione e ad occuparci insieme a loro del futuro: il nostro scopo è affiancarli nella creazione di performance sostenibili. Il successo di una performance sostenibile è quello riconosciuto non solo dagli investitori e da coloro che la realizzano, ma da tutti gli stakeholder coinvolti, direttamente o indirettamente, in qualsiasi punto del processo produttivo o, nel caso di un servizio, della sua erogazione. 

Ecco perché lavoriamo con "The next generation of Risk Based Certification"™, l’approccio di DNV GL alla conduzione degli audit per la certificazione dei sistemi di gestione. Crediamo che, impegnandoci oggi per creare reputazione e credibilità, stiamo ponendo le basi per un futuro più sostenibile.

Una prospettiva più ampia

Il nostro approccio Risk Based Certification™, nel corso degli anni, ha aiutato migliaia di organizzazioni ad affrontare i rischi legati alla propria attività. 

Durante le nostre attività di audit, individueremo le priorità a seguito di un’attenta analisi delle  attività  connesse ad una “area specifica” o dell’organizzazione e/o dei processi interni alla azienda. L’area presa in considerazione (possono essere anche diverse) è denominata Focus Area. 

La versione "The next generation of Risk Based Certification"™ non è una nuova metodologia, ma semplicemente un’evoluzione di quella esistente e sarà determinante nell’estendere la valutazione del rischio considerato durante l’audit, calcolando anche impatti prima non previsti.​

La varietà di problemi che le aziende, oggi, hanno bisogno di capire, di gestire e a cui devono rispondere, infatti, si sta espandendo. Sempre più spesso le imprese si sentono porre domande relative ad aspetti che fino a 10 anni fa non erano considerati rilevanti, sulle fonti di approvvigionamento delle materie prime o sulla propria impronta idrica (water footprint) ad esempio.

Per rispondere agli stakeholders, le aziende probabilmente dovranno a loro volta porre quelle stesse domande ai propri fornitori, in modo da ricostruire nel tempo e nell’estensione geografica, una sorta di mappa delle interazioni e dei passaggi correlati alle attività di business, con una valutazione dell’impatto di ciascuna di esse sugli stakeholder variamente coinvolti nel disegno. La condivisione di questo “disegno” farà si che ogni azienda possa rispondere alle domande sulla gestione delle proprie attività, non solo per la propria parte come soggetto in causa, ma avendo conoscenza di tutto il “sistema” con cui interagisce.

L’approccio “The next generation of Risk Based Certification”™, per ogni attività identificata all’interno della Focus Area, prevede di considerare un'ampia varietà di elementi critici non solo per l’azienda ma anche per gli stakeholder (a loro volta individuati insieme all’azienda cliente), anticipando le loro domande, prendendo in considerazione aspetti che possono avere un impatto sulle loro attività, in modo da gestirli in modo efficace.

Nell’individuazione delle aree su cui focalizzare l’attenzione, DNV GL, valutate tutte le istanze dell’azienda, prenderà in considerazione le esigenze degli stakeholder interni ed esterni e valuterà sia l’impatto delle attività dell’azienda su di essi , sia il rischio che la loro insoddisfazione potrebbe portare ad alcuni elementi chiave per il successo dell’azienda, quali la reputazione, i processi, il mantenimento del market share, ecc.  

Sostenibilità, in un approccio Risk Based Certification™, significa che l'attività di verifica sarà orientata verso tutti quegli elementi capaci di determinare il successo del business, nell’immediato e nel futuro.

Quando sarà disponibile “the next generation of Risk Based Certification"™?

I nostri clienti possono già da oggi beneficiare dell’evoluzione della Risk Based Certification™. Tutti i nostri auditor ricevono un aggiornamento continuo e stanno familiarizzando con gli strumenti e le nuove competenze necessarie all’approccio di “nuova generazione”, ma la metodologia non cambia.

Molti di loro agiscono in questa direzione già da diversi anni.

La formazione che stanno ricevendo, e che sarà completata per tutti nel 2014, chiede proprio un cambio di prospettiva: si tratta di un’educazione a considerare tutti i dettagli, ad individuare tutti i possibili soggetti coinvolti (stakeholders) e a simulare in astratto i possibili scenari, così da ipotizzare delle strategie sia per gestire i rischi sia per cogliere delle opportunità.

Scrivici Come possiamo aiutarti?