DNV GL

Breadcrumbs

Gestione della filiera agroalimentare: costo o opportunità?

Condividi:
Stampa:
DNV GL - Business Assurance and GFK Eurisko carried out a survey on the management of the Food & Beverage supply chain.

Cosa si intende per filiera produttiva?

La filiera produttiva è l’insieme dei soggetti coinvolti e della successione delle attività necessarie per la trasformazione di materiali grezzi in un prodotto finito, grazie a una scrupolosa attività di gestione di ogni passaggio da parte delle aziende coinvolte. Servizi e materie prime (ingredienti, additivi, imballaggi, servizi antinfestanti) sono elementi fondamentali per assicurare la qualità e la sicurezza del prodotto finale. Allo stesso tempo, il comportamento e le performance dei fornitori hanno un impatto diretto sui risultati e sulla reputazione dell’azienda titolare del prodotto. Controllare scrupolosamente i processi di selezione dei fornitori e di acquisto è essenziale non solo per assicurarne efficacia ed efficienza, ma anche per gestire ogni possibile rischio e aumentare il valore aggiunto del prodotto dal punto di vista della qualità, sicurezza e dei requisiti ambientali, sociali ed etici.

L'indagine di ViewPoint

Le pressioni da parte dei clienti sono la ragione principale che spinge le aziende del settore agroalimentare a impegnarsi nella prevenzione e gestione dei rischi lungo la filiera produttiva, mentre il 60% circa delle grandi aziende considera la gestione dei rischi lungo la filiera parte integrante delle proprie strategie di aziendali.

È quanto emerge da un’indagine svolta dall’ente di certificazione DNV Business Assurance e GFK Eurisko, che ha coinvolto circa 500 professionisti di importanti aziende del settore agroalimentare in Europa, Nord America, Sud America e Asia. 

Alcuni dati:

  • Sicurezza alimentare (63%) e qualità (54%) sono le aree considerate maggiormente a rischio per la filiera, da organizzazioni agroalimentari di tutte le aree geografiche e segmenti.
  • Le organizzazioni europee e nord americane sono maggiormente preoccupate di rischi finanziari rispetto alle controparti asiatiche e sud americane.
  • Non esiste un'unica via per ridurre i rischi. Le aziende fanno affidamento sull'effetto combinato di più azioni.
  • Le pressioni da parte dei clienti sono la ragione principale che spinge a impegnarsi nella prevenzione e gestione dei rischi lungo la filiera (52%).
Per i risultati completi vi invitiamo a visionare i documenti sottostanti.
Clicca qui Sei un cliente di DNV GL e vuoi diventare membro della community di Viewpoint?