DNV GL

Rizzoli Emanuelli garantisce l’implementazione di un sistema di tracciabilità e rintracciabilità nella pesca con la certificazione MSC Chain of Custody

Roberto Sassoni, direttore generale di Rizzoli Emanuelli, analizza il valore aggiunto ottenuto con la certificazione MSC (Marine Stewardship Council) Chain of Custody.

Contattaci

Camilla Campora Camilla Campora
External Communication Responsible

Vuoi saperne di più?

Richiedi informazioni
Condividi:
Stampa:

Rizzoli Emanuelli è un'azienda storica nel mercato delle conserve ittiche attiva dal 1906. Ha scelto la certificazione MSC CoC perché permette di attestare l’implementazione di un sistema di tracciabilità e di segregazione tale da garantire che le alici provengono da pesca sostenibile. 

Ma quali sono stati le ragioni che l’hanno spinta ad intraprendere questo percorso e quali sono stati i vantaggi? Ce lo spiega nell'intervista Roberto Sassoni, direttore generale di Rizzoli Emanuelli.

Sfida

Rendere i consumatori sempre più  consapevoli della necessità di scegliere prodotti che provengano da aziende attente a preservare l’ambiente e alla qualità dei processi.

Il percorso 

Certificazione MSC (Marine Stewardship Council) Chain of Custody

Vantaggi

  • Poter fornire ai consumatori informazioni attendibili sulla provenienza del prodotto.
  • Saper rispondere alle richieste degli stakeholder in tema di responsabilità, rafforzandone quindi il rapporto di fiducia.
  • Contribuire a preservare l’eco sistema marino
  • Poter garantire tracciabilità e rintracciabilità nella pesca