DNV GL

Unilever Italia affida a DNV GL Business Assurance la verifica del suo modello di gestione della sicurezza stradale

​DNV GL Business Assurance ha condotto un’analisi approfondita per valutare l’aderenza del sistema di gestione della sicurezza stradale di Unilever al nuovo standard ISO 39001, pubblicato a Settembre 2012. L’attività è il punto di partenza per Unilever per allineare il proprio sistema alla nuova norma. Si tratta del primo caso di applicazione in Italia.

Contattaci

Camilla Campora Camilla Campora
External Communication Responsible

Vuoi saperne di più?

Richiedi informazioni
Condividi:
Stampa:

​Unilever, leader a livello mondiale nel settore dei beni a largo consumo, si distingue per l’impegno concreto nell’ambito dello sviluppo sostenibile in materia ambientale, sociale ed economica.

Tra le varie attività promosse dal piano di sostenibilità in Italia - dove la società impiega oltre 3 mila persone - particolare attenzione è riservata al miglioramento continuo della salute e sicurezza dei propri dipendenti, anche quando guidano.

Sono più di 500, infatti, le persone in Unilever Italia che utilizzano il parco auto aziendale. Un’efficace gestione della sicurezza anche su strada è perciò una priorità per l’azienda che ha voluto adottare i più alti standard internazionali a protezione dei propri collaboratori.

Unilever Italia si è rivolta dunque a un ente di terza parte indipendente come DNV GL Business Assurance, che per la prima volta in Italia, ha valutato il sistema di gestione della sicurezza stradale implementato dall’azienda in base ai requisiti della nuovissima norma per la sicurezza stradale ISO 39001.

Introdotta a Settembre 2012, fa parte delle iniziative della “Decade of Action for Road Safety”, il decennio per la sicurezza stradale proclamato dalle Nazioni Unite. Fornisce un quadro di riferimento basato sulle migliori pratiche di gestione per affrontare i rischi sulla strada e sensibilizzare i guidatori al rispetto degli obblighi legislativi e a un comportamento responsabile.

Oltre a prevenire i rischi legati a incidenti stradali e fornire la garanzia che si stiano adottando tutte le misure necessarie a protezione dei propri collaboratori, l’adesione alla ISO 39001 consentirà alla società di lavorare in anche funzione di altri importanti obiettivi, tra cui ridurre le assenze per malattia, i costi per la riparazione di autoveicoli e i costi delle assicurazioni.

Requisiti tecnici
DNV GL Business Assurance ha condotto una gap analysis, ossia un’analisi finalizzata a mettere in evidenza gli scostamenti, del sistema di gestione della sicurezza stradale di Unilever Italia rispetto a quanto previsto dalla ISO 39001, il più alto standard a livello internazionale in materia di definizione di sistemi di gestione per la sicurezza stradale.

La norma prescrive che le organizzazioni stabiliscano i propri obiettivi, valutando attentamente le interazioni dei propri processi con il sistema dei trasporti, individuando rischi e opportunità di miglioramento e definendo policy adeguate per ridurre le probabilità di incorrere in incidenti. Fondamentale, inoltre, è l’implementazione di un monitoraggio adeguato e costante dei risultati, che consenta di intervenire con ulteriori azioni e iniziative per un miglioramento continuo.

Risultati
L’analisi ha messo in evidenza un sistema di gestione per la sicurezza stradale già ben impostato, con un comitato di 6 persone preposto ad occuparsi di queste tematiche che, tra le varie iniziative, ha già definito anche dei corsi di formazione specifici per i guidatori (basso, medio, alto rischio). Gli esperti di DNV GL Business Assurance hanno, inoltre, rilevato le aree di miglioramento da prendere in considerazione in vista di una futura certificazione.