DNV GL

Breadcrumbs

CULTIVA: un’azienda attenta alla sicurezza alimentare, certificata!

Condividi:
Stampa:
FSSC22000
Sicurezza alimentare e controllo della filiera sono i principi ispiratori di Cultiva, azienda leader nella produzione di frutta e verdura.

Nel mercato di riferimento odierno diffondere un’immagine di frutta e verdura fresca, genuina, facile da usare, stimolarne il consumo quotidiano e fornire informazioni dettagliate circa le proprietà, le qualità e la provenineza dei prodotti ortofrutticoli non sono solo elementi competitivi, ma necessari.

Ecco perché Cultiva, che rappresenta un gruppo di 18 aziende agricole specializzate nella produzione di prodotti a foglia, ha fondato la sua strategia aziendale già da anni sulla sicurezza alimentare, sulla continuità delle forniture, sul controllo di filiera e sulla qualità del prodotto.

Il core business di Cultiva è dagli anni ‘90 la fornitura di materia prima alle più grandi aziende trasformatrici di IV Gamma a livello globale, nord Europa (Bakkavor, Dole) e USA (Fresh Express, Dole, Taylor Farms) ,  grazie alle produzioni in Italia e negli Stati Uniti. In Italia Cultiva è partner esclusivo di Valfrutta attraverso cui è presente nella grande distribuzione con linee di prodotti di IV gamma innovativi. Di conseguenza, ha scelto di dimostrare anche a livello internazionale il proprio impegno per la qualità: DNV GL ha seguito attentamente il percorso di miglioramento continuo di Cultiva negli anni, attraverso la certificazione per la qualità ISO 9001, per l’ambiente ISO 14001, per la sicurezza alimentare ISO 22000, per il sistema di rintracciabilitò della filiera ISO 22005  e per la sicurezza sul lavoro OHSAS 18001.

Federico Boscolo, Presidente di Cultiva Farm USA, ha dichiarato: “È  stata proprio questa attenzione maniacale alla food safety, per la quale Cultiva è riconosciuta in tutto il mondo, a portare  l’azienda ad investire in progetti innovativi di grande rilevanza. Basti ricordare che, in partnership con RAYITEC, abbiamo brevettato una selezionatrice ottica in grado di scartare i corpi estranei già in fase di raccolta delle baby leaf, con lo scopo di avere un prodotto in entrata allo stabilimento di trasformazione già con un buon livello di sicurezza. Anche scegliere un ente di certificazione scupoloso e imparziale come DNV GL ha rappresentato una sfida, ma sicuramente anche un’opportunità di confronto con esperti del settore, capaci di  trasferire in azienda il valore della professionalità e della coerenza quale percorso di crescita. Per Cultiva mantenere queste certificazioni vuol dire essere in grado di generare valore per sé e per gli altri, essere trasparenti, controllare e gestire le attività del gruppo, supportare, dare ordine, organizzazione e sicurezza al lavoro dei collaboratori”.

Alessia BortolozzoSales Responsible F&B Venice Area, DNV GL – Business Assurance, ha aggiunto: “ Tra gli obiettivi della certificazione di un sistema di rintracciabilità, risulta fondamentale la possibilità di facilitare il ritiro/richiamo dei prodotti, supportare la sicurezza alimentare e gli obiettivi di qualità, nonchè garantire la provenienza della materia prima. Supportare un cliente come Cultiva in questo percorso verso la trasparenza, in un mercato che chiede affidabilità e un’efficace comunicazione, continua negli anni ad essere un grande motivo di soddisfazione”.
Prossima tappa, entro il 2017 LCA che copra l’intera filiera, dalla produzione in campo alla consegna al cliente finale.