DNV GL

Breadcrumbs

GPI ottiene la certificazione ISO 37001:2016 “Anti-bribery Management System”

La norma ISO definisce lo standard internazionale sui sistemi di gestione anti-corruzione

Condividi:
Stampa:
siluette di persone che si stringono la mano_1134x300
GPI (GPI:IM), società quotata su AIM Italia partner tecnologico di riferimento nel mercato della Sanità e del Sociale, ha ottenuto da parte di DNV GL, ente leader nella certificazione in Italia e nel mondo, la certificazione internazionale ISO 37001:2016 (Anti-bribery Management System).

La certificazione internazionale ISO 37001:2016 (Anti-bribery Management System) attesta l’adozione da parte delle società di uno standard di gestione delle procedure, interne ed esterne, che sostiene e favorisce la costruzione di una cultura di integrità, trasparenza e conformità volta a prevenire e contrastare fenomeni di corruzione.

Il percorso intrapreso da GPI, iniziato nel luglio del 2017, si è concluso lo scorso 17 gennaio dopo un audit durato 18 giorni che ha coinvolto le sedi del Gruppo di Trento, Roma e Potenza. Una verifica estesa e approfondita, che è terminata con il parere favorevole degli ispettori di DNV GL all'emissione del certificato.

Fausto ManzanaAD e Presidente di GPI: “Impegnarsi per ottenere la certificazione ISO 37001 è stata scelta sostanziale, non atto formale: operare in modo conforme e nel rispetto della legalità è un valore di riferimento per GPI. Nel tempo abbiamo lavorato intensamente e a tutti i livelli dell’organizzazione, implementando sistemi di gestione efficaci e conformi alle principali norme di riferimento. Il Codice Etico che abbiamo scelto di adottare per fare impresa e il Modello Organizzativo adottato diversi anni fa per prevenire la responsabilità penale dell’Impresa sono stati la base su cui abbiamo fatto evolvere il sistema di gestione aziendale in ottica anticorruzione”.

Con il rispetto di questa norma ISO, molto recente e ad oggi adottata solo da una quindicina di aziende in Italia (Eni, Terna, CNS, Enel tra queste) GPI si impegna pubblicamente a dichiarare quale sia la politica per la prevenzione della corruzione che adotta, a indicare i principi di consapevolezza, informazione e trasparenza a cui si ispira, a definire precise linee di comportamento e a garantire il proprio impegno a vigilare sulla puntuale applicazione delle procedure sviluppate per prevenire i fenomeni corruttivi.

Il comunicato stampa completo è consultabile sul sito internet www.gpi.it