DNV GL

Breadcrumbs

Il TVR del settore alimenti e bevande

Condividi:
Stampa:
TVR 2014 FB
Il Tomorrow’s Value Rating 2014: la vision ambiziosa di Unilever riposiziona l’azienda al 1° posto.
Unilever è risultata l’azienda leader nel campo della sostenibilità in base al Tomorrow’s Value Rating 2014 (TVR).  Per il secondo anno consecutivo, la multinazionale dei beni di consumo si è piazzata in cima alla classifica TVR, che valuta la performance delle più grandi aziende del mondo in tema di sostenibilità, davanti a Nestlé e Diageo nel settore Food and Beverage.

“Unilever primeggia per l’intraprendenza e per aver raggiunto delle pietre miliari ben ponderate”, commenta Jon Woodhead, Business Development Manager di DNV GL - Business Assurance. “Si è data l’obiettivo ambizioso di dimezzare l’impatto ambientale dei propri prodotti di qui al 2020, pur mantenendo il ritmo di crescita economica nel periodo.  È una mossa coraggiosa, che sfida lo status quo e dimostra che l’azienda ha tutte le caratteristiche per essere leader”.

Conservando il primato, Unilever propone una visione significativamente più ampia, convincente e ambiziosa del futuro per se stessa, per il settore e per l’economia globale nel suo complesso, rivela il rapporto pubblicato da DNV GL - Business Assurance.

Il TVR 2014 misura il lavoro sulla sostenibilità di 45 grandi aziende, di cui 10 del settore dell’alimentare e delle bevande, e dimostra come coloro che precorrono le tendenze nel Food and Beverage stiano compiendo progressi sostanziali nel tenere conto dei principali megatrend, come il cambiamento climatico e la forte domanda di produzione alimentare, per pianificare la propria performance operativa.

Conclude Jon Woodhead: “È sempre più chiaro che la nostra società e la nostra economia globali stanno raggiungendo i limiti della crescita tradizionale. Le imprese devono ripensare il proprio approccio agli obiettivi e alla pianificazione strategica di lungo periodo. In linea con la sempre più pressante richiesta di trasparenza, devono fissare e comunicare una serie di indicatori, che su base scientifica, tengano conto dei limiti che ci troviamo a dover affrontare e di quel che possiamo fare per non superarli”.

Da 11 anni, il TVR spinge le aziende valutate a dimostrare con i fatti di essere in prima linea nella ricerca di un modus operandi davvero sostenibile. Esamina strategie, strutture di supporto e i comportamenti aziendali rispetto ai temi concreti più critici; in particolare, si preoccupa di misurare quel che occorre ancora fare per assicurare a tutti un futuro sicuro e sostenibile.

Principali riscontri del TVR per il settore del Food and Beverage:

  • Nel complesso, la performance del settore è buona, con un punteggio medio del 75%, al di sopra della media globale del settore, pari al 69%.
  • Unilever e Nestlé consolidano il proprio posizionamento come leader nella sostenibilità.
  • Diageo entra per la prima volta in classifica, piazzandosi al terzo posto.
  • Nell’ambito dei diritti umani si sono registrati miglioramenti significativi in tutte le aziende valutate.

Aziende del settore valutate:

Danone, Diageo, McDonalds, Mondelēz, Nestlé, PepsiCo, Starbucks, Tesco, Unilever, Woolworth.

Tutti i dettagli del TVR 2014 sono disponibili su www.dnvgl.com/TVR2014


Note per i redattori

Il Tomorrow’s Value Rating (TVR) 2014 prende in esame i programmi di sostenibilità delle più grandi aziende mondiali. Le società presenti nell’edizione di quest’anno sono ricomprese nell’indice S&P Global 1200 (SGL) e sono leader riconosciuti in materia di sostenibilità, presenti in almeno uno fra i seguenti indici: DJSI 2013 World Index, Corporate Knights Global 100 Index, 2013 CDP Global 500 Climate Disclosure Leadership Index.
DNV GL – Business Assurance ha scelto di esaminare le 15 aziende più grandi* al mondo e le 10 maggiori nei settori alimentari e bevande, petrolio e gas, edilizia e materiali, per un totale di 45 aziende.

*Principali aziende dello S&P Global 1200 per capitalizzazione al 20.05.2014.