DNV GL

Italia prima in Europa, nel rapporto sull’Economia Circolare 2019

donna che controlla etichetta a supermercato - economia circolare

Nel confronto tra le 5 più importanti economie europee, la performance 2018 sull’economia circolare dell’Italia è risultata la migliore. Ma attenzione ai piccoli segnali di rallentamento.

Sulla base della metodologia scelta dal Circular Economy Network, la rete promossa dalla Fondazione per lo SviluppoSostenibile insieme a 13 aziende e associazioni di impresa e dall’Enea, nel confronto tra le 5 più importanti economie europee, la performance sull’economia circolare dell’Italia è risultata la migliore. 

Il nostro Paese è in testa nelle classifiche europee sull’indice complessivo di circolarità, ovvero il valore attribuito secondo il grado di uso efficiente delle risorse, utilizzo di materie prime seconde e innovazione nelle categorie produzione, consumo e gestione dei rifiuti.
Con i suoi 103 punti, l’Italia supera pure con buon margine il Regno Unito (90 punti), la Germania (88), la Francia (87) e la Spagna (81).Tuttavia, il risultato dell’Italia conferma quello dello scorso anno, mentre gli altri Paesi hanno preso la rincorsa anche grazie al nuovo pacchetto di direttive Ue: Francia e Spagna, ad esempio, hanno avuto rispettivamente un incremento di 7 e 13 punti. 

Leggi qui le 10 proposte per l’economia circolare in Italia e la sintesi del Rapporto 2019

In Italia, per quanto riguarda la distribuzione territoriale,il maggior numero di esperienze di circolarità si registra in Lombardia (20,6%), seguita a stretto giro da Lazio (17%), Toscana (12%), Emilia Romagna (8%) e Veneto (5,3%). La città più virtuosa – con 27 esperienze – è Roma, subito dietro Milano con 25, Bologna e Firenze a pari merito con 8.

L’Atlante Italiano dell’Economia Circolare, parte del progetto Storie di Economia Circolare, nasce dalla collaborazione tra il consorzio di imprese ECODOM e il CDCA – Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali. Due realtà diverse per mission e core activities ma che condividono la volontà di lavorare per una consapevolezza diffusa sulla gravità della crisi ecologica e l’urgenza di rispondervi attraverso una mutata attenzione al consumo e l’adozione di stili di vita e comportamenti orientati alla sostenibilità. È una piattaforma web interattiva che censisce e racconta le esperienze delle realtà economiche e associative impegnate ad applicare i principi dell’economia circolare.

Vai a  l’Atlante dell’Economia Circolare Italiana