DNV GL

Breadcrumbs

Italia prima in Europa, nel rapporto sull’Economia Circolare 2019

donna che controlla etichetta a supermercato - economia circolare
Nel confronto tra le 5 più importanti economie europee, la performance 2018 sull’economia circolare dell’Italia è risultata la migliore. Ma attenzione ai piccoli segnali di rallentamento.
  • Pubblicata:
  • Autore:
    Redazione DNVGL

  • Keywords: Business Assurance, Automotive and aerospace, Finance, Food and beverage, Government, Healthcare, Other sectors

Sulla base della metodologia scelta dal Circular Economy Network, la rete promossa dalla Fondazione per lo SviluppoSostenibile insieme a 13 aziende e associazioni di impresa e dall’Enea, nel confronto tra le 5 più importanti economie europee, la performance sull’economia circolare dell’Italia è risultata la migliore. 

Il nostro Paese è in testa nelle classifiche europee sull’indice complessivo di circolarità, ovvero il valore attribuito secondo il grado di uso efficiente delle risorse, utilizzo di materie prime seconde e innovazione nelle categorie produzione, consumo e gestione dei rifiuti.
Con i suoi 103 punti, l’Italia supera pure con buon margine il Regno Unito (90 punti), la Germania (88), la Francia (87) e la Spagna (81).Tuttavia, il risultato dell’Italia conferma quello dello scorso anno, mentre gli altri Paesi hanno preso la rincorsa anche grazie al nuovo pacchetto di direttive Ue: Francia e Spagna, ad esempio, hanno avuto rispettivamente un incremento di 7 e 13 punti. 

Leggi qui le 10 proposte per l’economia circolare in Italia e la sintesi del Rapporto 2019

In Italia, per quanto riguarda la distribuzione territoriale,il maggior numero di esperienze di circolarità si registra in Lombardia (20,6%), seguita a stretto giro da Lazio (17%), Toscana (12%), Emilia Romagna (8%) e Veneto (5,3%). La città più virtuosa – con 27 esperienze – è Roma, subito dietro Milano con 25, Bologna e Firenze a pari merito con 8.

L’Atlante Italiano dell’Economia Circolare, parte del progetto Storie di Economia Circolare, nasce dalla collaborazione tra il consorzio di imprese ECODOM e il CDCA – Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali. Due realtà diverse per mission e core activities ma che condividono la volontà di lavorare per una consapevolezza diffusa sulla gravità della crisi ecologica e l’urgenza di rispondervi attraverso una mutata attenzione al consumo e l’adozione di stili di vita e comportamenti orientati alla sostenibilità. È una piattaforma web interattiva che censisce e racconta le esperienze delle realtà economiche e associative impegnate ad applicare i principi dell’economia circolare.

Vai a  l’Atlante dell’Economia Circolare Italiana