DNV GL

Breadcrumbs

Obiettivi di Sostenibilità delle Nazioni Unite: serve un’azione straordinaria per raggiungerli

Condividi:
Stampa:
Che cosa possono fare le imprese per assumere un ruolo di guida? L’esempio di 17 aziende pioniere
  • Pubblicata:
  • Autore:
  • Keywords: Business Assurance

A un anno di distanza dal lancio degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, aziende, governi, organizzazioni e singoli cittadini hanno iniziato a lavorare per raggiungerli. Ciò nonostante - di questo passo e senza interventi straordinari - nessuno degli obiettivi verrà completamente centrato in ogni parte del mondo. Analogamente, nessuna regione compirà i progressi necessari per raggiungere tutti gli obiettivi.

Tuttavia, c'è ancora tempo per correggere la rotta. È quanto emerge dal rapporto “The Future of spaceship earth”, in cui l’ente di certificazione internazionale DNV GL ha messo a punto un modello previsionale per definire gli sviluppi del nostro pianeta nei prossimi decenni e ha analizzato i casi di aziende già proiettate verso gli Obiettivi di Sostenibilità. 

Il mondo delle imprese gode di una posizione unica per guidare un'azione di questa portata. Il Presidente e CEO di DNV GL Remi Eriksen ha commentato: “Le aziende dispongono di tecnologie, personale e processi capaci di rivoluzionare il mondo. La sfida sta nell'adottare su ampia scala le soluzioni già sperimentate”.

Il rapporto presenta 17 aziende alle frontiere del progresso. Tata, Danone, HiTechnologies, ARM, Symantec, Grundfos, SolarWorld, NYK, Hydro, Safaricom, Siemens, Marks & Spencer, Iberdrola, Cermaq, APP, Calvert Investments e Unilever: sono questi i pionieri già all'opera per il cambiamento sostenibile con innovazioni, partnership e modifiche del proprio modello di business. Gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile sono diventati una mappa nel riconfigurare il proprio modo di fare impresa.  

Tutte le aziende citate nel rapporto sono firmatarie del Global Compact delle Nazioni Unite, un'iniziativa su scala mondiale volta a incoraggiare le imprese ad adottare politiche sostenibili e socialmente responsabili, contribuendo così a un futuro all'insegna della sostenibilità.

Principali evidenze che emergono dal rapporto

Nessuno degli obiettivi globali verrà raggiunto in ogni area del mondo

o    Nemmeno la metà degli obiettivi verrà raggiunta nelle diverse macroaree

Il mondo sta compiendo progressi per il raggiungimento della maggior parte degli obiettivi globali

o    Salute (3), Istruzione (4), Acqua e igiene (6), Energia (7) e Industria (9) hanno gli outlook più positivi

o    Si sta procedendo nella giusta direzione anche su Povertà (1), Fame (2) e Uguaglianza di genere (5)

I progressi non sono abbastanza equi 

o    Ci si aspetta miglioramenti poco significativi in materia di Riduzione delle disuguaglianze (10), con indicatori “sul rosso” per tutte le macroaree

o    Il divario tra paesi non cessa di crescere e i paesi in via di sviluppo continueranno a non recuperare i ritardi

La transizione energetica non è abbastanza veloce

o    La sostituzione dei combustibili fossili con fonti energetiche rinnovabili è in divenire

o    Tuttavia, se si dovesse proseguire sulla traiettoria attuale, il limite massimo alle emissioni di carbonio verrebbe superato entro il 2037, determinando cambiamenti climatici via via più pericolosi

La domanda di energia si stabilizzerà

o    A partire dal 2030, i miglioramenti in materia di efficienza energetica supereranno gli incrementi determinati dalla crescita demografica e produttiva

o    La domanda di energia si stabilizzerà per effetto della minor fertilità legata all’urbanizzazione e all'istruzione. La minor crescita della produttività in economie terziarizzate mature contribuirà a determinare un livellamento della domanda

Gli scarsi interventi sul clima rappresentano un ostacolo

o    La mancanza di progressi sufficienti in materia di clima rappresenta una barriera al raggiungimento della maggior parte degli altri obiettivi globali

o    Sarà sempre più difficile raggiungere un gran numero di obiettivi globali in un mondo in cui il cambiamento climatico accelera

Il mondo delle imprese è pronto per un'azione straordinaria

o    Al settore privato, che rappresenta il 60% del PIL mondiale, spetta un ruolo chiave. Le imprese possono essere determinanti: le azioni che scelgono di intraprendere hanno il potere di amplificare il cambiamento sia per il meglio, sia per il peggio 

o    Il business case per lo sviluppo sostenibile è presentato nel rapporto con esempi di aziende pioniere, che hanno intrapreso azioni straordinarie in vista degli obiettivi globali. 


Note per i lettori

DNV GL è uno dei principali enti di certificazione a livello mondiale. Aiuta le aziende a garantire l’efficienza delle proprie organizzazioni, nonché di prodotti, personale, strutture e catene di fornitura attraverso servizi di certificazione, verifica, valutazione e formazione, affiancandole per consolidare performance aziendali sostenibili e alimentare la fiducia da parte degli stakeholder.


DNV GL opera in oltre 100 paesi attraverso professionisti impegnati ad assistere con dedizione i nostri clienti per rendere il mondo più sicuro, smart e verde.

 

Cohn & Wolfe – Ufficio stampa DNV GL - Business Assurance

02.202391 - silvia.colleoni@cohnwolfe.com e manuela.madaffari@cohnwolfe.com

DNV GL Business Assurance – Tel. 039 6899905 -camilla.campora@dnvgl.com