DNV GL

Breadcrumbs

Vinitaly 2016 - Vino vegano, DNV GL rilascia il primo attestato alla cantina siciliana Firriato

Condividi:
Stampa:
Firriato
Francesco Di Sarno, Food&Beverage Manager, Region Southern Europe di DNV GL – Business Assurance - interverrà martedì 12 a Vinitaly per la consegna ufficiale dell’attestato di certificazione secondo la specifica tecnica di produzione vegana alla cantina siciliana Firriato.

La specifica tecnica riassume i principi contemplati dalle principali normative internazionali di riferimento per la produzione alimentare vegana*. Nella fattispecie, attesta che l’alimento - in questo caso il vino - non contiene materie prime, ingredienti e coadiuvanti di origine animale e che non è stato esposto a rischi di contaminazione, ossia di passaggio diretto o indiretto di ingredienti indesiderati. Le aziende che rispettano quanto previsto dalla specifica ottengono - dopo verifica di terza parte - la possibilità di apporre un marchio o di riportare le informazioni direttamente sulla bottiglia, informando così i consumatori che quello che si apprestano a stappare è un “vino vegano”.

La cantina siciliana Firriato è tra le prime in Italia a ottenere il prestigioso riconoscimento da DNV GL.
Francesco Di Sarno,  ha commentato: “Sono particolarmente orgoglioso del lavoro fatto con Firriato. Il settore vitivinicolo è una delle colonne portanti dell’agroalimentare italiano; saper rispondere ai bisogni dei consumatori dettando la via per produzioni all’avanguardia è garanzia di prosperità per l’intero settore. I vegani rappresentano una fetta di importanza crescente per il mercato e offrire prodotti in linea con queste esigenze alimentari è fondamentale”.

Federico Lombardo di Monte Iato dell’azienda Firriato ha aggiunto: “Vogliamo poter offrire solo il meglio ai nostri consumatori; per questa ragione lavoriamo all’insegna dei più rigorosi standard internazionali. Poter offrire un vino vegano certificato ci consente di dare una risposta seria, non improvvisata, ai bisogni di chi segue questo regime alimentare”.

Firriato non è nuova all’ottenimento di certificazioni internazionali a garanzia di sostenibilità e qualità della produzione. Oltre ad aver recentemente certificato la propria impronta di carbonio, la cantina annovera anche le certificazioni ISO 9001, ISO 14001, ISO 22005, IFS, BRC, ISO 14064 e Biologico Certificato (legge CE 834/07).


La specifica si applica a tutti i prodotti alimentari di origine non animale e contempla le seguenti norme di riferimento:

  • Regolamenti (CE) n. 1829/2003 e 1830/2003 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 22 settembre 2003;
  • UNI EN ISO 22005:2008;
  • Reg 1169-2011;
  • ISO/IEC 17065;
  • European Vegetarian Union, Settembre 2015.

La consegna avverrà martedì 12 aprile alle ore 15.00 presso lo stand di Firriato - Padiglione 2 Sicilia -  Stand 60D / 70E

Note per i redattori

DNV GL è uno dei principali enti di certificazione a livello mondiale. Aiuta le aziende a garantire l’efficienza delle proprie organizzazioni, nonché di prodotti, personale, strutture e catene di fornitura attraverso servizi di certificazione, verifica, valutazione e formazione, affiancandole per consolidare performance aziendali sostenibili e alimentare la fiducia da parte degli stakeholder. 

Il Gruppo DNV GL opera in oltre 100 paesi con 15.000 professionisti impegnati ad assistere con dedizione i propri clienti per rendere il mondo più sicuro, intelligente e verde.