DNV GL

Buone Prassi ISO 26000

Gli indirizzi applicativi della UNI/PdR 18:2016 per l’implementazione della UNI ISO 26000 forniscono le linee guida per la Social Responsibility

Contattaci

Vuoi saperne di più?

Richiedi informazioni

Per richiedere una quotazione

Clicca qui
Condividi:
Stampa:
ISO 26000 by DNV GL

Frutto del tavolo di lavoro “indirizzi metodologici alla UNI ISO 26000” costituito nel 2013 da DNV GL, UNI, Fondazione Sodalitas e altri importanti enti di certificazione, il documento fornisce una serie di elementi a supporto dell'applicazione della UNI ISO 26000, con particolare attenzione agli aspetti della materialità (materiality), della responsabilità di rendere conto (accountability) e del coinvolgimento dei portatori di interesse (stakeholder engagement) oltre al comunicare gli impatti dell’organizzazione sulla società, sull’economia e sull’ambiente.

In esso sono delineate delle soluzioni operative applicabili a diverse tipologie di organizzazioni e sono forniti alcuni esempi pratici relativi alle fasi di applicazione della governance che rappresenta al contempo uno strumento guida, di indirizzo e un tema fondamentale della responsabilità sociale.

Strumento operativo e concreto per tutte quelle organizzazioni che intendono trattare il tema della responsabilità sociale applicando la UNI ISO 26000, il documento affronta i temi del coinvolgimento delle diverse funzioni presenti nell'organizzazione, dell'analisi del rischio, della sensibilizzazione e formazione del personale, senza tralasciare l'importante momento relativo ad una puntuale riflessione sull'area di influenza e sulle ricadute dirette ed indirette delle attività svolte dall'organizzazione.

La Prassi è liberamente scaricabile cliccando qui

Che cos’è lo standard ISO 26000?

La UNI ISO 26000 costituisce il riferimento internazionale sulla Responsabilità Sociale e supporta le organizzazioni (siano essere del settore pubblico o privato) nell’identificazione di iniziative e/o azioni che possano:

  • contribuire allo sviluppo sostenibile;
  • bilanciare le aspettative degli stakeholder;
  • assicurare la conformità alle normative vigenti, nazionali ed internazionali;
  • essere integrate ed applicate all’interno dell’intera organizzazione.
DNV GL ha sviluppato uno strumento specifico che aiuta l’organizzazione ad identificare le tematiche per essa rilevanti nonché a mettere a fuoco i punti di forza e le opportunità di miglioramento rispetto all'approccio che l’azienda ha già in atto (o sta per implementare) in ambito sostenibilità.

In particolare, l’attività che DNV GL svolge attraverso un'assessment di sostenibilità basato sulla ISO 26000 ed in coerenza agli orientamenti previsti nel documento UNI/PdR 18:2016, prevede di:
  • valutare il grado di rilevanza dei vari temi legati alla sostenibilità rispetto alle attività dell’organizzazione e al suo business model;
  • identificare quali issues sono già considerate, in tutto o parzialmente, nelle strategie e nei processi aziendali;
  • analizzare il posizionamento dell’organizzazione in tema di sostenibilità rispetto ad un benchmark significativo nel settore industriale di riferimento;
  • identificare gli impatti, le opportunità, i rischi e le sfide relative ai prodotti e ai processi tipici dell’organizzazione;
  • definire un piano di interventi di breve, medio e lungo periodo per il raggiungimento del posizionamento atteso.