DNV GL

Certificare la sostenibilità della catena di fornitura

Partendo dall'idea che la sostenibilità di un prodotto è imprescindibile dalla sostenibilità dell’azienda che lo produce, DNV GL ha studiato uno standard innovativo per la sostenibilità della catena di fornitura. Il Responsible Supply Chain Process certifica il processo di gestione responsabile dell’intera filiera produttiva.

Contattaci

Vuoi saperne di più?

Richiedi informazioni

Per richiedere una quotazione

Clicca qui
Condividi:
Stampa:
Responsible Supply Chain Process Certification  by DNV GL

Un'impresa responsabile deve monitorare la sostenibilità in tutti i propri processi e attività, garantendo per prima cosa il rispetto degli standard di qualità e creando valore per tutti gli attori coinvolti, lungo l’intera catena di fornitura.

Sviluppato attraverso un approccio sistemico, il Responsible Supply Chain Process Certification  prevede l'analisi delle strategie e dei processi dell'organizzazione e del rapporto con gli stakeholder.

DNV GL interviene su un duplice fronte: in una prima fase (Protocollo A), verifica la coerenza delle scelte strategiche dell’organizzazione e dei suoi processi essenziali (governance, gestione del personale, marketing, ricerca e sviluppo, produzione ecc.), in una seconda fase (Protocollo B) analizza gli specifici processi di approvvigionamento (produzione sul campo e requisiti minimi inderogabili relativi al rapporto con i coltivatori), lungo l'intera supply chain.

Gli ambiti di indagine del Responsible Supply Chain Process comprendono, tra l’altro:

  • business ethics;
  • ambiente;
  • rischi relativi ai lavoratori;
  • rischi sociali.

Il Responsible Supply Chain Process è strutturato attraverso l’approfondimento per specifiche filiere, in modo da tenere conto delle peculiarità e dei rischi di diversi settori o prodotti.