DNV GL

Certificazione volontaria di prodotto

La certificazione di prodotto mette in luce tutte le caratteristiche specifiche di un prodotto e i suoi elementi differenzianti. Un prodotto certificato non è solo sinonimo di sicurezza e qualità, ma comunica anche il suo valore unico ed esclusivo.

Contattaci

Vuoi saperne di più?

Richiedi informazioni

Per richiedere una quotazione

Clicca qui
Condividi:
Stampa:
Anguria_Boy_1134X350

La certificazione di un prodotto da parte di un ente terzo indipendente è lo strumento per garantire ai consumatori che quel prodotto possiede caratteristiche qualitative peculiari definite in apposite norme e in base a precise specifiche tecniche. Il marchio di certificazione apposto sull'etichetta diventa così un ottimo strumento che comunica efficacemente il valore aggiunto e i fattori differenzianti del prodotto certificato.

Intraprendere il percorso della certificazione volontaria di prodotto significa adottare una politica di continuo miglioramento per garantire il costante rispetto degli standard qualitativi attestati. Con la Certificazione Volontaria, le caratteristiche del prodotto vengono garantite in accordo ai requisiti della norma EN 45011/ISO Guide 65.

Cos'è la Certificazione Volontaria di Prodotto
La certificazione volontaria di prodotto può fare riferimento a standard riconosciuti sviluppati dall'ISO (International Standardization Organization) o direttamente da DNV GL, come la STP (Specifica Tecnica di Prodotto).

La STP è un documento pubblico che descrive le caratteristiche più significative dei prodotti, il piano di test effettuati sui campioni e il metodo analitico utilizzato.

In tutti i casi la certificazione prevede la valutazione del sistema qualità, il monitoraggio dei processi di produzione e i test su campioni di prodotto. I campioni sono valutati su parametri relativi alle caratteristiche specifiche del prodotto ed ai livelli di rischio accettabili sia per i consumatori sia per il produttore.

I vantaggi della Certificazione di Prodotto

Nei Paesi industrializzati le esigenze dei consumatori non sono più legate alla quantità dei prodotti disponibili ma riguardano altre caratteristiche quali la sicurezza, i valori nutrizionali, le proprietà organolettiche e le caratteristiche distintive dei prodotti alimentari stessi.

Certificare un prodotto significa sottolinearne le caratteristiche, esplicite e implicite, e confermare l'impegno dell'azienda nella costante ricerca di standard sempre più elevati. La certificazione di prodotto è inoltre un efficace strumento di marketing perché accresce il valore del brand, richiama nuovi clienti e aiuta a introdurre il prodotto in una nuova nicchia di mercato o nella grande distribuzione, quindi a migliorare i risultati di business dell’azienda.

Per prepararsi per la certificazione, l'azienda deve identificare le caratteristiche del prodotto che consentono di assicurare ad esso un valore aggiunto. A questo punto si passerà alla pianificazione del processo produttivo, con la conseguente documentazione dei risultati mediante la creazione del Fascicolo Tecnico di Produzione (Product Technical Folder).