DNV GL

FSPCA Preventive Controls for Human Food

Dal 16 settembre 2016 le aziende che vorranno esportare prodotti alimentari nel mercato statunitense dovranno rispettare il “Food Safety Modernization Act”, secondo le indicazioni della Food and Drugs Administration (FDA), l’agenzia Usa per gli alimenti e i medicinali.

Contattaci

Vuoi saperne di più?

Richiedi informazioni

Per richiedere una quotazione

Clicca qui
Condividi:
Stampa:
MSC Chain of Custody Standard

Il “FSPCA Preventive Controls for Human Food” si basa sulla nuova legislazione statunitense, “Food Safety Modernization Act”, ed ha un impatto immediato sulle aziende del settore agroalimentare che intendono esportare i loro prodotti nel paese a stelle e strisce.

Le aziende alimentari, per essere conformi, dovranno dotarsi di un Piano di Sicurezza Alimentare redatto in accordo alle regole di FDA (quindi, tra le altre, la documentazione dovrà essere resa disponibile anche in lingua inglese). Inoltre è stata istituita la figura obbligatoria del “Preventive Controls Qualified Individual (PCQI)” che deve sviluppare, gestire e/o supervisionare il Piano di Sicurezza Alimentare. Questa figura appositamente qualificata attraverso un corso riconosciuto da FDA potrà essere interna od esterna all’azienda.

Per questo le aziende interessate ad esportare negli USA dovranno implementare e gestire un sistema basato sull’integrazione dell’attuale HACCP con le nuove misure di Prevenzione “Preventive Controls”, come definite da FDA, che includono i seguenti controlli:

  • verifica dei processi, degli allergeni, dei controlli sanitari e dei programmi di catena di fornitura a garanzia della sicurezza alimentare;
  • introduzione di un sistema di rapida allerta, conforme alle normative USA, per gestire eventuali situazioni di emergenza.
L’implementazione di un Piano di Sicurezza Alimentare capace di soddisfare i requisiti imposti dal Food Safety Modernization Act permetterà alle aziende alimentari italiane di accedere all’ampio mercato statunitense, limitando la possibilità di inadempienze rilevate dalle autorità USA, le quali hanno la capacità di impedire o bloccare l’importazione di alimenti nel paese o di disporre il ritiro dal mercato dei prodotti risultanti non conformi.

DNV GL offre corsi specifici, con docenti “Lead Instructor” autorizzati dalla Food Safety Preventive Controls Alliace (FSPCA), costituita da membri dell’FDA, esperti del settore ed associazioni di categoria.

DNV GL propone inoltre un nuovo servizio di gap analysis che valuterà la conformità dell’azienda rispetto a quanto previsto dalla FSMA. Ne risulterà un report dettagliato che l’azienda potrà utilizzare per pianificare le attività di aggiornamento del sistema di sicurezza alimentare, la formazione del personale e per verificare l’efficacia di quanto già messo in atto.