DNV GL

Il Sustainable Procurement Process (SPP)

Responsible Supply Chain Process Certification  by DNV GL

Con la globalizzazione e la conseguente moltiplicazione degli intermediari, la sicurezza, la sostenibilità e la difendibilità della catena di fornitura sono divenute importanti tanto quanto la qualità dei prodotti.

La pressione generata dal mercato ha portato la sostenibilità della supply chain in cima alle priorità delle imprese di tutto il mondo e sta emergendo come uno tra i fattori determinanti per il successo del business, indipendentemente da dimensione e settore. 

L’approvvigionamento sostenibile è quello che massimizza gli impatti economici, sociali ed ambientali lungo tutto il ciclo di vita dei prodotti e servizi acquistati, minimizzandone gli impatti negativi. 

Partendo dall'idea che la sostenibilità di un prodotto sia imprescindibile da quella della filiera che lo produce, DNV GL ha studiato un approccio innovativo per valorizzare i programmi attuati dalle imprese per la sostenibilità della catena di fornitura. Il Sustainable Procurement Process (SPP) attesta l’integrazione di principi di responsabilità e sviluppo sostenibile nei processi di approvvigionamento e gestione della filiera produttiva e la creazione di valore per tutti gli attori coinvolti.

Ispirato dalla norma internazionale ISO 20400, il Sustainable Procurement Process (SPP) valuta innanzitutto la coerenza delle scelte strategiche aziendali in materia di sostenibilità con i processi e gli obiettivi di approvvigionamento. In secondo luogo, analizza la performance della filiera sui temi di sostenibilità considerati più rilevanti.

Il Sustainable Procurement Process (SPP) è strutturato attraverso l’approfondimento per specifiche filiere, in modo da tenere conto delle peculiarità e dei rischi di diversi settori, paesi o prodotti.

Quali vantaggi offre la certificazione Sustainable Procurement Process (SPP)?

  • Dà valore al procurement, offrendo una prospettiva di lungo termine di acquisti sostenibili, sempre più considerati una leva strategica per incidere sul contesto esterno all'impresa 
  • Fa evolvere la Corporate Social Responsibility da mero strumento per la gestione del rischio a leva strategica per l'intercettazione di nuove opportunità 
  • Aggiorna e allarga la comprensione sugli aspetti di sostenibilità più rilevanti per un’azienda, i suoi consumatori e gli stakeholder in genere  
  • Contribuisce a ridurre i costi di approvvigionamento e di gestione dei programmi di qualifica e monitoraggio dei fornitori 
  • Promuove un’integrazione di processi tra i dipartimenti che si occupano di sostenibilità e di approvvigionamento - che significa fare efficienza e rendere scalabili le soluzioni 
  • Alimenta coerenza, allineamento e collaborazione nei rapporti con i fornitori e, più in generale, con gli stakeholder

Valutare il gap evitando le trappole 

Il primo passo di questo percorso è capire a che punto si trova l’organizzazione e realizzare una gap analysis tra le competenze attualmente presenti e quelle richieste per l’attestazione del Sustainable Procurement Process (SPP). 

La gap analysis è il modo migliore per capire al meglio le proprie potenzialità. Ecco i suggerimenti per condurla in modo efficace: 

  1. Rivedi la tua strategia - Prima di avviare un’analisi dettagliata è essenziale confrontare la propria attuale strategia con i principi fondamentali dello standard
  2. Costruisci competenze – fa’ in modo che, sia il team che si occupa di sostenibilità, sia quello del procurement si sentano reciprocamente e pienamente coinvolti nel percorso, in modo da utilizzare il Sustainable Procurement Process (SPP) per costruire una reale intesa dentro l’azienda e verso gli stakeholder esterni
  3. Focalizzati sulla scalabilità - Una volta individuato un gap, occorre concentrarsi sulle soluzioni scalabili per colmarlo. È bene puntare a rapidi ritorni sugli investimenti che solo soluzioni rapidamente ‘scalabili’ sono in grado di fornire
  4. Passa al digitale - c'è una nuova generazione di potenti strumenti digitali disponibili, molti dei quali potrebbero non essere ancora stati intercettati dall'organizzazione. Ove il divario e la necessità da colmare fossero chiari, è importante lavorare con esperti di tecnologia, capaci di proporre strumenti innovativi e nuovi, per ottenere il meglio da un mercato digitale vivace
  5. Scegli un partner esperto – il Sustainable Procurement Process (SPP) è un approccio di DNV GL che si affianca al la norma ISO 20400 e altri standard volontari. Sfrutta al meglio tutta la conoscenza e l'esperienza disponibili

Contattaci

Vuoi saperne di più su questo servizio?

Prenota una call

Per richiedere una quotazione

Clicca qui

Servizi collegati: