DNV GL

La sicurezza funzionale nel settore automotive

Grazie all’applicazione della norma internazionale ISO 26262 ai prodotti e ai processi, le aziende del settore automotive, saranno in grado di produrre veicoli più sicuri per le nostre strade. I servizi di DNV GL sono indispensabili per l’adozione dello standard e per trasferire fiducia agli stakeholders.

Contattaci

Vuoi saperne di più?

Richiedi informazioni

Per richiedere una quotazione

Clicca qui
Condividi:
Stampa:
Automotive-1134x300

In passato la sicurezza funzionale nel settore automobilistico è stata gestita riferendosi ad una norma generica IEC 61508 sulla sicurezza funzionale dei sistemi elettrici/elettronici programmabili relativi alla sicurezza (E/E). Con la pubblicazione della norma specifica di settore ISO 26262, le esigenze specifiche del settore automobilistico nel contesto dei componenti E/E trovano risposta.

Quali sono i principali vantaggi?
L’utilizzo di questo standard è indispensabile per la produzione di veicoli stradali di nuova generazione con elevato livello di sicurezza. Il rispetto dei requisiti della norma ISO 26262 è fonte di garanzia per il mercato e per i consumatori ,consapevoli di acquistare un prodotto più sicuro. Lo standard può essere utilizzato per applicare un sistema di gestione della sicurezza basato sulle migliori pratiche riconosciute a livello internazionale, con un approccio innovativo alla gestione del rischio. I produttori di automobili utilizzeranno la conformità alla norma ISO 26262 anche come strumento per qualificare componenti e potenziali fornitori di componenti E/E.

Qual è la norma?
La ISO 26262 è uno standard composto da dieci parti e definisce i requisiti e le linee guida per implementare i requisiti nella progettazione dei componenti e sistemi elettrici ed elettronici E/E del veicolo. Da un punto di vista normativo la norma ISO 26262 è attualmente considerata la miglior raccolta di best practices per il raggiungimento della sicurezza funzionale dei veicoli stradali.

La norma soddisfa il principio normativo generale che "la sicurezza del veicolo deve essere progettata in linea con stato attuale della scienza e della tecnologia" (State of the art). Il quadro fornito dalla ISO 26262 si occupa della sicurezza funzionale dei:

  • prodotti che richiedono la formulazione di un safety case e attività di verifiche e validazione durante il proprio ciclo di vita;
  • processi e sistemi di gestione della sicurezza dedicati ai progetti safety relevant.
La sicurezza funzionale, sia dal punto di vista del prodotto che del sistema di produzione consente di:
  • definire un ciclo di vita di sicurezza (gestione, sviluppo, produzione, funzionamento, manutenzione, smantellamento) e supporta i processi produttivi nelle attività necessarie durante queste fasi del ciclo di vita;
  • definire un approccio basato sul rischio per determinare i livelli di integrità della sicurezza specifici per il settore automobilistico (ASIL - Automotive Safety Integrity Level);
  • specificare i requisiti, le attività di verifica e validazione necessarie al fine di raggiungere un livello accettabile di sicurezza;
  • specificare i requisiti applicabili per evitare rischio residuo irragionevole per ogni ASIL;
  • specificare i requisiti per la gestione dei fornitori.

Da dove iniziare?
L'industria automobilistica ha discusso di sicurezza funzionale per tanto tempo. Ci sono voluti anni per raggiungere finalmente un consenso internazionale sulla struttura e il contenuto della norma. Con la ISO 26262, finalmente, è possibile valutare le implicazioni degli standard di sicurezza in modo corretto sia su progetti attuali che su quelli futuri e analizzare il modo migliore di applicare la norma correttamente.

Il rispetto dello standard richiede significativi investimenti in formazione, soprattutto per costruire capacità e competenze specifiche per gli ingegneri di sicurezza funzionale coinvolti nei progetti automobilistici dove l’equipaggiamento elettrico/elettronico concorre alla sicurezza attiva e passiva del veicolo. I responsabili coinvolti devono essere in grado di valutare gli impatti sui processi, identificare le lacune e avviare programmi di miglioramento della gestione del rischio. Devono garantire che tutti i nuovi sviluppi e la manutenzione dei sistemi esistenti siano in accordo ai requisiti della norma tendendo conto che questo potrà richiedere nel tempo un certo gradi di re-engineering degli aspetti di sicurezza.

Le attività di verifica e validazione finalizzate alla dimostrazione della sicurezza di componenti e veicoli richiedono che i valutatori abbiano una competenza e un grado di indipendenza elevato. DNV GL è un ente indipendente di affidabilità internazionale in grado di interpretare correttamente i requisiti stabiliti nelle norme grazie ad un team di esperti a livello locale che possiedono competenze tecniche specifiche in merito a sistemi elettrici ed elettronici di sicurezza in uso nell’industria automobilistica.

Come possiamo aiutarti?
DNV GL - Business Assurance offre una gamma di servizi per aiutare le aziende del settore automotive ad adottare i requisiti di Sicurezza Funzionale dello standard ISO 26262 al fine di rendere i veicoli stradali maggiormente sicuri tramite verifica, valutazioni, audit e validazioni indipendenti:  

  • Formazione (base e avanzata)
  • Gap analysis (Protocollo di valutazione)
  • Verifica e validazione indipendente