DNV GL

Valutare e gestire i rischi potenziali lungo la supply chain

Comprendere e gestire i rischi potenziali lungo la supply chain è fondamentale per un'azienda che vuole adottare processi sostenibili, difendere la propria reputazione e accrescere il proprio brand.

Contattaci

Vuoi saperne di più?

Richiedi informazioni

Per richiedere una quotazione

Clicca qui
Condividi:
Stampa:
ISO 28000

Condurre un assessment sulla supply chain significa, per un'impresa, individuare e gestire i potenziali rischi sociali ed ambientali legati ai processi di delocalizzazione; gestire proattivamente i possibili problemi legati ai fornitori, con un conseguente risparmio di risorse finanziarie, umane e tecnologiche; dimostrare l’impegno tangibile sul fronte della sostenibilità.  

DNV GL possiede una vasta esperienza nella valutazione delle performance delle aziende appartenenti a catene di fornitura. I suoi servizi comprendono:

  • assessment di seconda e terza parte sulla filiera di fornitura;
  • ideazione di schemi di verifica su focus concordati;
  • verifiche rispetto a standard internazionali (SA 8000), schemi proprietari di DNV GL - Business Assurance, schemi interni all’organizzazione;
  • verifiche di seconda parte su richiesta di Organizzazioni che abbiano adottato Codici di Condotta validi per i fornitori (ad esempio BSCI, Sedex/SMETA, ICS).

L’attività prevede la conduzione di assessment per l’identificazione dei rischi tipici della filiera dell’organizzazione e dell’attuale grado di presidio, al fine di individuare punti di forza e aree dove invece è necessario intervenire con azioni di miglioramento.  

DNV GL può supportare l’organizzazione anche nelle fasi necessarie all’identificazione delle azioni più efficaci da sviluppare nei confronti della catena di fornitura (es. codici etici, formazione, protocolli ad hoc, ecc.), così come quelle di controllo e monitoraggio (es. attività di audit presso il fornitore).

DNV GL sostiene attivamente la convergenza tra commercio etico e audit sociale e partecipa ai gruppi di settore e alle iniziative chiave per definire le best practice:

  • DNV GL è membro del Sedex Stakeholder Forum, (precedentemente conosciuto come Sedex Associate Auditor Group - AAG) che oggi riunisce i leader del settore del commercio etico e dell'approvvigionamento responsabile per discutere le sfide e risolvere i problemi in modo collaborativo. (vedi: Sedex – Supplier Ethical Data Exchange)
  • In qualità di membro del Sedex Stakeholder Forum DNV GL ha partecipato al gruppo di lavoro per lo sviluppo di SMETA 6.0, la versione più recente della definizione di buone pratiche nelle tecniche di controllo etico e una delle metodologie di audit etico/sociali più diffuse al mondo.
  • DNV GL ha un ruolo chiave in APSCA, l'organizzazione creata recentemente per migliorare la professionalità, la coerenza e la credibilità di Auditor e Organizzazioni che svolgono audit indipendenti di conformità sociale e promuovere l'utilizzo di audit indipendenti di conformità sociale come strumento per favorire le condizioni di lavoro per dei lavoratori a livello mondiale.
  • DNV GL è un firmatario del Social & Labor Convergence Project (SLCP), un'iniziativa guidata dai principali produttori, marchi, rivenditori, gruppi industriali, organizzazioni governative (inter), fornitori di servizi e organizzazioni della società civile, con lo scopo di sviluppare un framework di assessment e un sistema di raccolta dei dati comune, aumentando l'efficienza del settore e riducendo i costi legati all'audit.

DNV GL è accreditata per svolgere audit SA8000 e approvata dalla EICC (Electronic Industry Citizenship Coalition). DNV GL è inoltre accreditata per altri schemi che includono elementi di responsabilità sociale, come il GlobalG.a.p (modulo Grasp), Aquaculture Stewardship Council, Forest Stewardship Council e l’RSPO – Roundtable on Sustainable Palm Oil.