DNV GL

La FMEA di prodotto: Tecniche e strumenti per la valutazione del rischio NEW!

La FMEA (Failure Mode & Effects Analysis) è un sistema di valutazione dei rischi che deriva dagli studi di affidabilità meccanica ed è ampiamente utilizzato, in ambito industriale e non, per la valutazione dell’affidabilità di prodotti e processi.

Contattaci

Vuoi saperne di più?

Scrivici

Vuoi iscriverti a questo corso?

Clicca qui
Condividi:
Stampa:
Product_Assurance1134x300

Training Information

  • Durata del corso:

    1 giorno

  • Prerequisiti:

    Nessuno

  • Prezzo:

    € 300 + IVA

  • Prodotto:

    La FMEA di prodotto: Tecniche e strumenti per la valutazione del rischio NEW!

Date disponibili

Questo corso può essere erogato anche "in house".
Mese
Giorno
Luogo
Mese
Febbraio
Giorno
25
Luogo
Torino
Mese
Maggio
Giorno
5
Luogo
Milano
Mese
Ottobre
Giorno
27
Luogo
Roma

Obiettivi
Fornire gli elementi per analizzare e di conseguena mitigare in modo completo ed efficace i rischi di un prodotto attraverso l’utilizzo della metodologia FMEA. 

Destinatari
Ufficio tecnico: progettisti HW e SW.
Contenuti

  • Introduzione al concetto di FMEA: descrizione della metodologia e della corretta impostazione – il concetto di Brainstorming tra le varie figure coinvolte in fase di progettazione HW e SW
  • La fmea di Blocco BFMEA e di Componente CFMEA.
  • La BFMEA:
    • la corretta identificazione dei blocchi funzionali e delle relative funzioni;
    • l’individuazione dei potenziali modi di guasto;
    • la valutazione dell’effetto del guasto, locale e sul modulo;
    • l’identificazione delle contromisure atte a mitigare l’effetto del guasto;
    • la classificazione delle contromisure;
    • la tracciatura dei requisiti del sistema;
    • l’evidenza dell’implementazione delle contromisure;
    • le prove guasti, l’analisi isolamenti, e i test integrazione come strumenti per la verifica della corretta implementazione delle contromisure.
  • La CFMEA:
    • la corretta identificazione dei componenti e delle relative funzioni;
    • l’individuazione dei potenziali modi di guasto;
    • la valutazione dell’effetto del guasto, locale e sul modulo;
    • i concetti di severity e detectability del guasto;
    • la tracciatura dei requisiti funzionali e di sicurezza;
    • la tracciatura rispetto alla BFMEA;
    • la necessità di definizione di prove guasto;
    • le azioni raccomandate  a supporto dell’analisi.

Esercitazioni: case study per applicazione dei concetti sopra descritti.