DNV GL

Rintracciabilità Filiera: ISO 22005

Il corso illustra la rintracciabilità di prodotto e di filiera, essenziali per l’efficiente gestione della produzione e per la gestione di eventuali problemi di sicurezza.

Contattaci

Vuoi saperne di più?

Scrivici

Vuoi iscriverti a questo corso?

Richiedi la disponibilità
Condividi:
Stampa:
ISO 22005: il Sistema di Rintracciabilità nella filiera alimentare e mangimistica

Training Information

  • Durata del corso:

    1 giorno

  • Prerequisiti:

    Nessuno

  • Prezzo:

    € 270 + IVA

  • Ulteriori informazioni:

    Per iscriversi cliccare sul box in alto a destra "Clicca Qui". Sarete reindirizzati nella nuova area riservata dove, una volta scelta la data del corso, per procedere con l'iscrizione, vi verrà chiesto di registrarvi. Per una visualizzazione ottimale durante la navigazione raccomandiamo l'utilizzo dei Browser Firefox e Chrome.

  • Agroalimentare:

    Rintracciabilità Filiera: ISO 22005

Obiettivi del corso ISO 22005: il Sistema di Rintracciabilità nella filiera alimentare e mangimistica 

  •  Comprendere, predisporre e applicare i requisiti degli standard di rintracciabilità aziendale e di filiera;
  • Progettare, implementare e sviluppare una certificazione di prodotto.

Destinatari 

Manager, tecnici, professionisti, titolari di aziende direttamente o indirettamente coinvolte nella filiera agroalimentare, consulenti, valutatori e/o esperti tecnici che operano nel settore della certificazione agroalimentare. 

Contenuti del corso ISO 22005: il Sistema di Rintracciabilità nella filiera alimentare e mangimistica 

  • Il concetto di rintracciabilità di filiera, obiettivi principali e inquadramento nel contesto delle certificazioni di prodotto agroalimentare;
  • La rintracciabilità nelle norme cogenti:
    • Norme volontarie per la rintracciabilità aziendale e di filiera: ISO 22005;
    • Organizzazione della filiera e suo controllo: definizione dei prodotti, definizione degli attori, l’analisi dei rischi;
    • Il manuale di filiera.
  • Certificazione di prodotto:
    • Obiettivi e peculiarità;
    • Valore aggiunto qualificante;
    • Specificazione tecnica di prodotto;
    • Fascicolo tecnico.
  • L’iter di certificazione volontaria.

Esercitazioni

casi di studio.