DNV GL

Risk Management e HACCP: le metodologie per la prevenzione delle situazioni di crisi

L’HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points) è uno strumento importante nell'approccio sistematico alla prevenzione e alla riduzione del rischio alimentare.

Contattaci

Vuoi saperne di più?

Scrivici

Vuoi iscriverti a questo corso?

Clicca qui
Condividi:
Stampa:
Risk_Management_Business_Continuity_1134x300

Training Information

  • Durata del corso:

    1 giorno

  • Prerequisiti:

    Nessuno

  • Prezzo:

    € 250 + IVA

  • Ulteriori informazioni:

    Per iscriversi cliccare sul box in alto a destra "Clicca Qui". Sarete reindirizzati nella nuova area riservata dove, una volta scelta la data del corso, per procedere con l'iscrizione, vi verrà chiesto di registrarvi. Per una visualizzazione ottimale durante la navigazione raccomandiamo l'utilizzo dei Browser Firefox e Chrome.

  • Gestione del rischio:

    Risk Management e HACCP: le metodologie per la prevenzione delle situazioni di crisi

  • Quando:
    Aggiungi al calendario 2017/03/14 09:00 2017/03/14 17:30 Risk Management e HACCP: le metodologie per la prevenzione delle situazioni di crisi L’HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points) è uno strumento importante nell'approccio sistematico alla prevenzione e alla riduzione del rischio alimentare.
    https://www.dnvgl.it/training/risk-management-e-haccp-le-metodologie-per-la-prevenzione-delle-situazioni-di-crisi-47102
    In questo modo si aggiunge esclusivamente la data al calendario, vi invitiamo a completare la registrazione.
    false YYYY/MM/DD akeGphYOczrmtQTfhmEQ22349

Date disponibili

Questo corso può essere erogato anche "in house".
Mese
Giorno
Luogo
Mese
Marzo
Giorno
14
Luogo
Milano
Mese
Maggio
Giorno
11
Luogo
Napoli
Mese
Luglio
Giorno
25
Luogo
Bologna
Mese
Settembre
Giorno
4
Luogo
Roma
Mese
Novembre
Giorno
9
Luogo
Firenze
Obiettivi
  • Individuare e gestire i diversi aspetti collegati alla sicurezza agroalimentare, con riferimento alle buone pratiche di igiene (GHP) e di produzione (GMP);
  • Strutturare un piano di gestione dei rischi secondo il metodo HACCP, in accordo ai principi del Codex Alimentarius.

Destinatari
Manager, tecnici, professionisti, titolari di aziende direttamente o indirettamente coinvolte nella filiera agroalimentare, consulenti, valutatori e/o esperti tecnici che operano nel settore della certificazione agroalimentare.

Contenuti

  • I principi della sicurezza alimentare: i pericoli di origine alimentare (biologici, chimici e fisici).
  • Le buone pratiche:
    • GHP (Good Hygienic Practice);
    • GMP (Good Manufacturing Practice);
    • GAP (Good Agricultural Practice);
    • GLP (Good Laboratory Practice).
  • L’HACCP secondo il Codex Alimentarius: impostazione base di un sistema di autocontrollo.
  • Approfondimento delle 12 fasi alla base dello sviluppo di un piano HACCP secondo il Codex Alimentarius.
  • Analisi dei pericoli: il metodo e le diverse possibilità di utilizzo.
  • I requisiti del metodo HACCP visti da BRC, IFS e ISO 22000.

Esercitazioni: casi di studio.